Protezione dati: due programmi molto utili per mettere al sicuro i file

0
31
protezione file

FileVault, il software per la protezione dei dati usato da Apple

FileVault è un software che viene incluso in tutti i computer con Sistema Operativo Mac OS X, quindi di fatto FileVault è il sistema di cifratura di default usato da Apple.

Il programma FileVault è in grado di conservare cifrati i dati più importanti sull’hard disk, decodificandoli successivamente ogni qualvolta che si vuole accedere ai propri file. Il processo di decodificazione avviene in background, in questo modo non si deve digitare manualmente una password o una qualsiasi chiave di protezione mentre si lavora a qualcos’altro sul computer.

protezione dati

Schermata del programma FileVault

Come anche altri software per la protezione dei dati, FileVault offre un buon livello di protezione, però se qualcuno dovesse disgraziatamente carpire la vostra password di accesso al Sistema Operativo, allora avrebbe libero accesso a tutti i vostri file e sarebbe capace di guardare, di leggere, di cancellare i suddetti dati, come potrebbe fare il legittimo proprietario del computer in questione. Per questo ed altri motivi è sempre bene tenere la propria password segreta.

BitLocker, il programma preferito da Microsoft per la tutela dei dati personali

Anche Microsoft ha il proprio software per la protezione dei dati sensibili e personali: BitLocker.

BitLocker è, infatti,  il programma usato da Microsoft per conservare crittografati i dati più importanti sull’hard disk, ed è in grado di svolgere le stesse funzioni che esegue il software utilizzato dai “rivali” della Apple, ossia FileVault.

BitLocker, però, al contrario di FileVault disponibile su tutti i Personal Computer targati Apple, è solamente utilizzabile da subito sulle edizioni Enterprise e Ultimate di Windows 7.

protezione file

Il programma BitLocker

BitLocker funziona essenzialmente in modo similare a FileVault, ossia decodifica i dati quando si accede ai file sul PC e mantiene il tutto cifrato, in modo tale che gli estranei ed i malintenzionati non possano vedere, leggere e cancellare alcuna informazione archiviata sul proprio computer.

Come affermato sopra, così come i Sistemi Operativi Apple, anche i Sistemi Operativi Microsoft sono  vulnerabili, infatti basta sapere la password di accesso a Windows per avere la strada spianata verso tutti i file presenti sul vostro computer.

Leave a reply