Pasta sale: la ricetta con tutti gli ingredienti della pasta di sale

0
102
pasta sale

Fare decorazioni, lavoretti, cornici, fiori, frutti e piccole ceste usando la pasta di sale

Tutto è cominciato da piccoli, quando all’asilo o anche alle elementari, vi facevano fare le più svariate decorazioni, cioè cornici, piccole ceste, frutta, fiori e anche piccoli quadri da appendere, usando e modellando la “pasta di sale“.

Come si fa però la pasta di sale? Qual’è la ricetta della pasta di sale? Per la vostra semplice curiosità, per il vostro diletto oppure più semplicemente per i vostri figli, di seguito pubblico la ricetta per fare la pasta di sale.

Ricetta della pasta di sale per bambini

Preparare la ricetta della pasta di sale per bambini è un divertimento sin dalla preparazione

creazioni di pasta di sale la ricetta

Le composizioni di pasta di sale possono essere usate anche come piccoli quadri da appendere

Pasta di sale: ingredienti della pasta di sale nella ricetta classica

Gli ingredienti che serviranno sono:

  • 1 tazza di farina;
  • 1 tazza di sale fino o sale polverizzato;
  • 1 tazza d’acqua;
  • 1 cucchiaino di olio di semi oppure 1 cucchiaino di vasellina (facoltativo);
  • 1 cucchiaino di colla da tappezziere in polvere o, altrimenti, 1 cucchiaino di colla vinilica (facoltativo);
  • 1 bomboletta di flatting spray, una particolare vernice ad aerosol, per decorare e proteggere la pasta di sale.

Gli attrezzi necessari:

  • un frullatore;
  • una terrina;
  • un cucchiaio di legno;
  • degli stuzzicadenti normali e stuzzicadenti da spiedino;
  • una spatola e/o un coltello;
  • un matterello;
  • uno spremiaglio;
  • una rotella dentata;
  • una retina, ad esempio la retina che contiene l’aglio;
  • alcune forme di polistirolo;
  • una cannuccia;
  • dei chiodi di garofano;
  • il colorante dev’essere a scelta tra tempere, acquerelli, altri coloranti naturali;
  • alcuni pizzi di plastica, quelli che si trovano sotto alle torte vanno benissimo;
  • alcune foglie fresche.

La ricetta:

► Prendere un vecchio frullatore (anche un macina caffè va bene) e usarlo per polverizzare il più possibile il sale, così da avere successivamente la pasta più liscia. Importante: lavare le lame del frullatore una volta finito il lavoro, in quanto il sale tende a corrodere le lame del frullatore molto facilmente.

► In una terrina mettere la farina e il sale: mescolare il composto di acqua e sale con un cucchiaio di legno, e aggiungere piano piano l’acqua, per ottenere un morbido impasto. In alternativa, è possibile aggiungere all’impasto anche 1 cucchiaino di olio di semi oppure 1 cucchiaino di vasellina  e/o un po di colla, per rendere l’impasto rispettivamente più morbido e più resistente.

► Arrivati a questo punto è necessario preparare nei migliore dei modi la pasta. Impastare per qualche minuto la pasta fino a quando la pasta non diventa omogenea, liscia ed è priva di grumi: per poter essere lavorabile, infatti, la pasta non deve essere né troppo molle (se così fosse, bisogna aggiungere un po’ di farina) né troppo dura (aggiungere un po’ di acqua per renderla più molle).

Alcuni consigli utili sulla ricetta della pasta di sale

ingredienti pasta di sale

Le composizioni che si possono fare con la pasta di sale sono praticamente infinite, tutto sta nella fantasia dell'artista

■ IMPORTANTE: non riporre assolutamente la pasta di sale finita nel cellophane, altrimenti le vostre composizioni finiranno ammuffite.

■ IMPORTANTE: le composizioni appese, se mal conservate o tenute in ambienti troppo umidi, possono rischiare di cadere a terrarompendosi così in mille pezzi.

■ Utilizzare la pellicola trasparente mentre si modella la pasta di sale: in questo modo, una volta modellata la composizione secondo i vostri gusti, la pasta di sale potrà essere avvolta e presa facilmente con la carta velina e potrà quindi essere riposta nel frigorifero, per una migliore conservazione.

■ Si può colorare la pasta di sale con le tempere prima dell’uso oppure la pasta di sale può essere colorata con gli acquerelli, però dopo una prima essicazione.

■ Una volta finita la modellazione, la pasta di sale va fatta asciugare: di norma si ripone la pasta di sale in un forno ventilato a bassa temperatura (circa intorno a 50°) per diverse ore, oppure, ad esempio quando si è in inverno, è sufficiente mettere la pasta di sale vicino ad un termosifone.

■ Un tocco di classe: per conservare al meglio le composizioni fatte, un ottimo consiglio è quello di rifinire la pasta di sale con il flatting spray, una particolare vernice aerosol: servirà più che altro a proteggere gli oggetti dall’umidità e anche a dare un effetto lucido, se si sta usando una bomboletta di flatting spray lucido.

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.