Stuccare: gli attrezzi necessari e qualche consiglio

0
15
stuccare pareti

Gli attrezzi per stuccare

▬ Il raschietto

La lama di forma triangolare facilita l’asportazione dell’intonaco poco aderente e permette di ripulire la parte interna della crepa; è un oggetto da utilizzare dopo o prima la fase di stuccatura della parete. 

stuccare

 

▬ La spatola

Molto adatta per la scrostatura ed alla stuccatura delle pareti, è disponibile in molte misure, con una lama larga da 20 a 120 mm.

stuccare

 

 

 

 

 

 

▬ La spatola larga

Molto simile alla spatola classica, ma con lama molto più larga (da 100 a 200 mm), serve soprattutto per i soffitti.
stuccare

 

 

 

 

 

 

▬ Il frattone

Attrezzo dalla lama rettangolare in acciaio (anche inox) da 120×280 mm, serve per stuccare superfici estese.
stuccare

 

 

 

 

 

 

I consigli per stuccare una parete

▬ Pulire bene la zona da restaurare

La zona da restaurare deve essere ripulita per bene col raschietto, togliendo con cura le parti poco aderenti, andando ad agire in profondità. Bisogna anche rimuovere ogni traccia di polvere con uno spruzzatore o con un pennello inumidito.

▬ Allargare la crepa

Quando è possibile, è sempre meglio allargare la crepa nella parte interna, in modo da dare alla crepa una forma trapezoidale, per  aumentare la superficie di presa dello stucco.

▬ Usare molto stucco

Per restaurare correttamente la superficie danneggiata servono molte passate di stucco, che va per prima cosa applicato in profondità agendo con la spatola ai lati della crepa, evitando di lasciare zone vuote o sacche d’aria nella parte interna.

stuccare pareti

▬ Espandere in modo omogeneo lo stucco aiutandosi con il frattone

Per celare al meglio la zona riparata è opportuno allargare la superficie trattata, aiutandosi con un frattone dalla lama in acciaio. Una volta che lo stucco è asciutto, pareggiare le imperfezioni con carta vetrata di grana fine.

▬ Passare più mani di pittura

Dato che lo stucco ha una capacità di assorbimento superiore al resto della parete, è opportuno stendere più mani di pittura per ricoprire la parte riparata. L’operazione si rende necessaria anche se si vuole ridipingere l’intera parete.

▬ Riparare gli angoli del muro

Per riparare gli spigoli rotti usare come riferimento un asse di legno, fermata al muro con chiodi ferma stadia. All’esterno della casa bisogna usare malta cementizia molto ricca di calce e cemento.

▬ Come rinforzare gli angoli soggetti a molti urti

Gli spigoli soggetti a continui urti possono essere rinforzati con l’apposita rete porta intonaco piegata ad angolo, da fissare provvisoriamente in posizione con qualche cazzuolata di malta cementizia.

▬ Creare le scatole da incasso degli interruttori

Cazzuola e malta cementizia sono molto adatte per murare le scatole da incasso degli interruttori, che vanno inserite in aperture un pò più grandi del necessario. Per ottenere una presa più rapida si può usare il gesso.

stuccare

Come riparare le crepe più grandi

Le crepe grandi e molto vistose nelle pareti ricoperte di intonaco rustico, possono essere riparate con un sigillante di tipo acrilico, erogato in profondità con la pistola per silicone. Si ottengono buoni risultati anche con gli stucchi elastici in pasta o in polvere.

Meglio stendere più stucco del necessario

Dato che il normale stucco diminuisce di volume, una volta asciutto, è opportuno stendere dello stucco in eccedenza rispetto al filo della parete, da pareggiare poi con la carta vetrata.

Agire sulla riparazione quando lo stucco è ancora fresco

Per nascondere la riparazione non bisogna fare altro che intervenire quando lo stucco è ancora fresco, punzecchiando la parete con un pennello inumidito nell’acqua in modo da creare rilievi ed avvallamenti del tutto simili al resto della superficie della parete.

Attenzione alla ruvidità della parete

Una riparazione ben eseguita ma troppo liscia, è in netto contrasto con la ruvidità della parete e si nota molto più facilmente. Per evitare questo contrattempo, è possibile usare uno stucco speciale oppure mescolare della sabbia molto fine allo stucco comune.

Chiudere i buchi lasciati dai tasselli ad espansione

Se sono presenti i classici fori piccoli e profondi lasciati dai tasselli ad espansione, può essere molto utile riempire la cavità con carta bagnata e ben pressata, lasciando circa 1 cm di spazio necessario per lo stucco.

Questi sono gli attrezzi necessari e i consigli utili per stuccare una parete.

Comments are closed.