Come togliere le macchie: eliminare una macchia di caffè, catrame, muffa, ruggine, sangue

0
236
eliminare macchie

Come eliminare le macchie

Spesso eliminare le macchie può risultare difficile ma non impossibile

Eliminare le macchie può essere un operazione abbastanza complicata, sopratutto se le macchie sono tenaci e non vogliono saperne di andare via. Le nonne, però, hanno sempre un rimedio valido contro ogni macchia.

Sono proprio questi “rimedi della nonna” che al giorno d’oggi vengono sottovalutati, a favore dell’uso di detersivi potentissimi in grado di rimuovere anche lo sporco più ostinato, senza però considerare che a volte, ahimè, tali detersivi possono rovinare i capi più delicati.

Quindi quali sono i rimedi che usava la nonna? Sono efficaci come i detersivi odierni? Di seguito nell’elenco sono riportati alcuni tra i più efficaci rimedi della nonna. Molto spesso la soluzione più efficace è anche quella più semplice.

come togliere le macchie

Macchie - Macchie ...come vi alimino

Se non si riesce a stabilire con esattezza la natura della macchia (cioccolato, caffè, cemento, catrame, sangue, ecc…), il consiglio principale è quello di iniziare a pulire la zona della macchia partendo con acqua e sapone e, solo se la macchia non dovesse andare via, usare smacchiatori e solventi.

Rimedi per eliminare le macchie

Come eliminare le macchie di cioccolato

Se il tessuto è lavabile e la macchia e’ fresca, non bisogna fare altro che rovesciare dell’acqua bollente sul tessuto teso in modo tale che l’acqua bollente non vada a sciogliere il cioccolato. Se, al contrario, il cioccolato e’ secco, ricoprire il cioccolato secco con un po’ di glicerina e quando il cioccolato sarà “plastico”, pulirlo via con acqua e alcool mescolati insieme.

Come eliminare le macchie di caffè e macchie di the

Il caffè ed il the se sono zuccherati, diventano una sorta di coloranti naturali e si eliminano con acqua tiepida e sapone se il capo è delicato o altrimenti si può usare ammoniaca diluita per i tessuti più resistenti. E’ buona regola inserire della carta assorbente sotto il tessuto macchiato, onde evitare la formazione di una nuova macchia mentre si procedere a togliere la macchia originale.

Come eliminare le  macchie di catrame

Il catrame macchia tantissimo ed è piuttosto duro da togliere dai tessuti. Innanzitutto bisogna cercare di togliere, se possibile, un po’ di catrame aiutandosi con un coltellino e agire sempre dall’esterno verso l’interno, per non aumentare la macchia. Successivamente ammorbidire il catrame con uno straccio imbevuto di olio di oliva.

A questo punto girare il tessuto al rovescio e mettere della carta assorbente sotto la macchia e tamponare la zona macchiata con trielina o benzina. Quando la macchia si sarà scolorita intervenire, questa volta direttamente sulla macchia, con la trielina e spolverare la zona macchiata poi con un pò di talco, che assorbirà i residui di catrame rimanenti, pronti infine per essere spazzolati via a più riprese.

L’alone residuo della vecchia macchia di catrame si potrà eliminare poi con dell’ammoniaca diluita e uno straccio pulito.

Come eliminare le macchie di cemento o calcina e macchie di fango

Le macchie di cemento, calcina e fango, prima di poterle rimuovere, devono essiccarsi per forza di cose. Una volta che le macchie sono secche, scrostare via la calcina, il cemento o il fango con un coltello e successivamente ripulire la zona con una bella spazzolata o, se c’è molto materiale da rimuovere, un aspirapolvere. Infine, per rimuovere completamente gli aloni rimanenti, ripassare la zona macchiata più e più volte, fino a quando non sono spariti gli aloni, con una soluzione di acqua e ammoniaca o trielina.

eliminare macchie

Prima di intervenire sulla macchia in modo invasivo, cercare sempre di pulirla con acqua e sapone

Come eliminare le macchie di frutta

Se non dovessero bastare acqua calda e sapone, per rimuovere le macchie prodotte dalla frutta si può optare per una soluzione di acido ossalico o bisolfito di sodio acidulato con poche gocce di candeggina. Un altro ottimo tentativo consiste nell’usare acqua ossigenata e carta assorbente.

Per sicurezza, però, è sempre opportuno fare delle prove, per evitare ulteriori danni.

Come eliminare le  macchie di muffa

Se la muffa è entrata in profondità nel tessuto, le macchie che genera sono impossibili da togliere.

Se il tessuto macchiato è  bianco, metterlo a mollo nell’acqua con un pò di perborato oppure mettere il tessuto bianco macchiato in acqua e ammoniaca per tutta la notte e  il giorno successivo lavare il tessuto normalmente.

Per i capi colorati invece usare acqua e ammoniaca e tamponare con dell’acqua il tessuto.

Altri rimedi utili contro le macchie da muffa sono tamponature con cloroformio oppure cospargere le macchie di muffa con sale ed il giorno dopo lavare abbondantemente.

Come eliminare le macchie di ruggine

Oltre i classici prodotti in commercio contro le macchie di ruggine, è possibile trattare la macchia di ruggine con soluzioni di cloruro stannoso (in alternativa, si puo’ usare anche ipoclorito di potassio, più facile da reperire). Se la macchia di ruggine è molto estesa, cospargere la macchia di ruggine con polvere di acido ossalico e poi tamponare con acqua e ammoniaca per eliminare l’alone rimasto.

togliere macchie

Eliminare alcune macchie può anche essere impossibile, dato che possono essere diventate indelebili

Come eliminare le macchie di sangue

Prima si interviene, meglio è. Applicare sopra la macchia di sangue dell’acqua fredda (mai usare sulle macchie di sangue l’acqua calda, perché l’acqua calda fa impregnare le fibre del tessuto di sangue,rendendo la macchia indelebile). Invece, se le macchie di sangue sono vecchie e secche, è molto difficile rimuovere il sangue dal tessuto, l’ideale è sbiadire il sangue aiutandosi con un panno e con dell’acqua e ammoniaca.

Ecco alcuni semplici rimedi su come togliere le macchie di caffè, cemento, fango, sangue, ruggine, muffa, frutta, catrame e cioccolato.

Leave a reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.